Il Sistemista


Da oltre quindici anni mi occupo di sistemistica in particolar modo come

Sistemista Linux Freelance

L’attività del sistemista freelance non è semplicemente occuparsi dell’installazione, configurazione, gestione/manutenzione, aggiornamento e monitoraggio del sistema operativo.

E’ molto di più!

Fare il sistemista freelance a tempo pieno significa principalmente sfruttare l’esperienza maturata per prevedere e prevenire eventuali malfunzionamenti di tutte le infrastrutture gestite e/o realizzate.
Potrà sembrare banale, ma in realtà è molto più importante di quello che si può immaginare.

Mi sono imbattuto in molti casi di disastri prevedibili e prevenibili.

E’ uno di quei lavori che richiede meticolosa precisione e tanta passione.

Preparare e mantenere in buono stato sistemistico un server web, un server di posta, un server aziendale, un firewall o qualsiasi altro tipo di server, significa avere molti meno problemi

E’ una scelta funzionale per chi vuole gestire un buon numero di clienti senza perdere continuamente tempo in situazioni poco fruttuose.
E’ forse meno conveniente nel breve periodo, perché si sa ogni intervento ha un costo, ma sono convinto ripaghi sul lungo periodo e sulla qualità del lavoro svolto. Sia per sé sia per il cliente.
La maggior parte dei casi dove ho dovuto “impegnare” più tempo sono quelle situazioni dove era stata applicata la logica del “Ma si tanto” o del “In caso di problemi sappiamo che è qui la causa!”
E’ un approccio tendenzialmente sbagliato perché c’è sempre un altro modo per gestire e utilizzare un server, certo comporta più tempo (e quindi costi) inizialmente ma è tutto risparmio sul lungo periodo.
Va sempre comunque usata una buona dose di flessibilità, in quanto un’ azienda con più dipendenti ovviamente crea dei protocolli, un freelance deve dare qualcosa in più e l’elasticità, unita all’esperienza sono i punti di forza.

Spesso bisogna principalmente capire quali sono le intenzioni di spesa del cliente e le reali esigenze infrastrutturali, perché la forza di un sistemista freelance sta proprio nel trovare soluzioni e idee che permettano all’azienda di essere efficienti risparmiando.

Ho visto server accessi da 3000 giorni ( circa 8 anni ) funzionare perfettamente dal primo all’ultimo giorno, semplicemente perché ben progettati e leggermente sovradimensionati.

Si, perché un “leggero” sovradimensionamento del server comporta molti aspetti interessanti:

  • Temperature più basse all’interno
  • Minor deterioramento dell’hardware
  • Linearità delle performance
  • Minori casi di blocco
  • Gestione e manutenzione più efficiente.

Ci tengo a sottolineare ”leggero sovradimensionamento” perché un sistemista sa bene che un’ infrastruttura troppo articolata e intenzionalmente sovradimensionata per meri scopi di guadagno in realtà comportano molti più problemi e sono convinto che poi comunque questo non leghi il cliente all’azienda che gli ha creato quella infrastruttura, soprattutto in un mercato in continua mutazione come quello legato al mondo di internet.

Nascono continuamente nuovi fornitori di server, cloud, vps, domini e housing che offrono soluzioni all’avanguardia a costi estremamente ridotti senza andare a scapito della qualità. Soprattutto all’estero.

Il vantaggio di affidarsi ad un sistemista freelance sta proprio qui

Non essendo legato a nessun marchio o azienda fornitrice consente al cliente la scelta più libera e vantaggiosa con notevoli benefici sia nell’ immediato che nel lungo periodo.

Ovviamente posso gestire anche da remoto la tua infrastruttura esistente oppure presso la tua sede se le distanze e/o le necessità lo consentono.

Posso occuparmi della gestione e/o manutenzione periodica dei server così come intervenire “a chiamata” o ancora semplicemente la realizzazione una tantum, il tutto nella logica di totale libertà da parte del cliente di scegliere la soluzione più adatta alle sue esigenze.

Sono disponibile senza particolari problemi, anche a lavorare “conto terzi” quindi presentandomi come figura all’interno della tua azienda o marchio nei casi che lo richiedano.

Mi sono occupato della gestione sia di Server Windows sia Linux, ma soprattutto negli ultimi anni la mia specializzazione è prevalentemente concentrata sugli ultimi (Linux).

Uso ogni giorno Mac, iOs, Android e Linux, quindi diciamo che le mie competenze sui vari sistemi operativi sia in ambito server, sia in ambito desktop sia in ambito mobile sono abbastanza ampie.

Conosco e uso diverse distribuzioni anche se ovviamente, come tutti i sistemisti linux, ho la mia preferita.

Realizzo, gestisco e Amministro reti LAN e WAN, server aziendali, server in cluster, vpn, firewall, reti, pc, centralini voip, etc.

Fornisco servizi di consulenza, assistenza pre e post installazione sempre incentrati sulla logica della flessibilità a favore del cliente.

E’ un lavoro molto impegnativo ma allo stesso tempo stimolante.
Bisogna continuamente dedicare tempo agli aggiornamenti, anche se è un operazione “tediosa” è estremamente importante e va fatta con conoscenza e competenza per evitare disastri.

Per poter rimanere sempre aggiornati con le nuove tecnologie e soluzioni proposte nel mondo bisogna sperimentare, provare personalmente, studiare e documentarsi anche se richiede costanza e tempo ma è fondamentale.

Mi trovo spesso a dovermi confrontare con diverse figure professionali, dal webmaster, al SEO, al programmatore “puro”, al responsabile di progetto o titolare di azienda.

Qui l’esperienza è il migliore aiuto per il mio lavoro, mi permette di capire velocemente qual’ è il problema, documentarmi se necessario, fare la corretta verifica ed analisi senza dover perdere troppo tempo in tentativi e attuare la soluzione in tempi rapidi e con un’ azione duratura, con vantaggio per me e soprattutto per i miei clienti che così facendo risparmiano tempo, denaro e seccature.

Ovviamente i casi problematici ci sono stati e ci saranno anche in futuro, fa parte del lavoro, ma sono sempre in un ambito “più alto”.

Il segreto sta sempre nel capire le cause

Un problema affrontato e gestito perché si è compreso il reale problema e la sua causa scatenante è molto più formativo del semplice risolvere il problema. La semplice risoluzione del problema non comporta l’acquisizione di quel bagaglio di conoscenze e competenze che permettono di evitarlo in futuro.

Capire perché e quando è avvenuto quel down, perché quel servizio ha smesso di funzionare, analizzare correttamente log e sistemi di monitoraggio permette di avere una serie di informazioni che, unite all’esperienza, consentono di arrivare alla soluzione corretta quasi sempre al primo colpo.

Se sei un web master, un sistemista freelance come me, un titolare di azienda, un SEO, un programmatore, un responsabile di progetto o altro, i miei recapiti sono tutti su questo sito. Se hai un progetto, un’ idea, qualcosa che vorresti migliorare, contattami senza impegno!

Possiamo valutare diverse forme di collaborazione e sviluppare assieme i tuoi progetti.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato leggendolo.

Alessandro Moronato

 

Ciao,
Cliccando qui sotto puoi collegarti direttamente al mio account Telegram e richiedermi informazioni.
Ciao, posso esserti d'aiuto?